Blog

Conoscete la grammatica inglese a memoria, possedete un buon bagaglio lessicale, parlare non è un problema per voi,
ma quando si tratta di ascoltare qualcuno che si rivolge a voi in lingua inglese vi sentite persi,
come se foste sordi o se vi stessero parlando in arabo?
Tranquilli, siete in ottima compagnia.
La comprensione orale infatti è una delle abilità più difficili da acquisire,
vuoi perché non sono molte le occasioni per colloquiare con native speakers,
vuoi per la discrepanza tra la lingua scritta e la pronuncia orale. 

Le lunghe giornate in spiaggia sono tra i momenti maggiormente fotografati, 
soprattutto se abbiamo dei bambini a posare per noi o se vogliamo portarci a casa un tramonto particolarmente suggestivo.
La spiaggia offre infatti agli appassionati di fotografia meravigliose opportunità di luce, bellezze naturali e colori.  
Ma come evitare di cadere nel banale e realizzare degli scatti originali in mezzo a tante cose già viste?

Di ritorno dalla mia vacanza-studio in Irlanda insieme ai miei due bambini mi trovo letteralmente sommersa di messaggi di mamme che mi chiedono informazioni sulla mia esperienza.
Da qui l’idea di raccontarvi qualcosa in più su questo particolare soggiorno.

La difficoltà maggiore che incontrano i miei studenti di inglese è la comprensione orale.
Un conto è capire un testo scritto, tutt’altra storia è comprendere quando un native speaker si rivolge a noi.
A scuola, d’altra parte, le lezioni sono focalizzate sulla spiegazione di regole grammaticali e delle strutture sintattiche.
Poco spazio rimane quindi per lo speaking, ancor meno per il listening.

Le vacanze di Pasqua si sono appena concluse e già siamo pronti a preparare le valigie per il ponte lungo che quest'anno ci regala la nostra festa nazionale, il 25 aprile. Così durante le lezioni di inglese è un proliferare di racconti di gite fuori porta, visite alle capitali europee o, perchè no, assaggi di mare in luoghi esotici. Questi racconti portano con sè i consueti errori dovuti alla confusione dei termini inglesi che indicano i viaggi e il viaggiare.

Tutti i grandi sono stati piccoli,
ma pochi di essi se ne ricordano

'Il piccolo Principe'
Antoine de Saint-Exupèry.

Il Doposcuola di Eva

P.iva 00897920146

Tel: +393398854141
Mail:

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato sui nostri corsi e le ultime novità.